FISIORIGENERAZIONE PROGRESSIVA DELLA PELLE

Home/Blog/FISIORIGENERAZIONE PROGRESSIVA DELLA PELLE

FISIORIGENERAZIONE PROGRESSIVA DELLA PELLE

Fino ad oggi, nella gestione dell’invecchiamento cutaneo, si sono privilegiati dal punto di vista medico due opzioni di intervento: da una parte, la veicolazione nel derma per lo più iniettiva, dall’altra, la bioristrutturazione, capace di creare quella reazione rigenerativa organica che aumenta le quote di collagene, seppure in modo aspecifico. La terza via quindi è di avviare strategie per un recupero funzionale, attraverso una “fisio-rigenerazione progressiva” in modo specifico e mirato. La rivoluzione di questo prodotto risiede nel fatto di privilegiare l’epidermide con modalità di penetrazione soft,derivante dall’esperienza del peeling, per arrivare a stimolare il derma, con sostanze attive, tra cui i peptidi biomimetici, con una logica rigenerativa e stimolante.

Si tratta di un trattamento intensivo caratterizzato dall’innovativo “Poly Pep System 3D”,costituito da un pool di peptidi biomimetici, in grado di agire come strumento di profondo e intimo dialogo con la pelle.

Esistono infatti peptidi specifici in grado di rallentare le modificazioni funzionali e strutturali legate all’invecchiamento, mimando l’attività di numerose molecole messaggere endogene che portano segnali anabolici di ripristino di strutture a tutti i livelli cutanei. L’utilizzo di peptidi biomimetici permette di agire sulla pelle con interventi sempre meno invasivi per risultati più fisiologici, efficaci, mirati e duraturi.

Il protocollo “light” verrà utilizzato per pelli sensibili, sottili, delicate e chiare, spesso con couperose, piccole macchie, rughe sottili, a volte diffuse a ragnatela. La modalità “medium” è indicata per pelli normali, photoaging leggero, rughe e macchie superficiali, pori dilatati. Il trattamento “strong”, invece, è indirizzato a cute spessa, photoaging importante, rughe profonde, cicatrici, tessitura irregolare e macchie. Ognuna di queste modalità va valutata nell’insieme delle opzioni terapeutiche, sia come terapia unica, per una progressiva rigenerazione fisiologica, che in associazione con altre metodiche. Il metodo terapeutico GVO prevede sedute a cadenza ravvicinata, tra i 7 e i 15 giorni, per un numero totale di 4-6 sessioni, con ripetizioni periodiche come mantenimento.

                                                    

2017-07-30T10:58:31+00:00 30 luglio 2017|Blog|